La crisi tra Russia e Ucraina fa impennare le quotazioni dell'oro


La crisi tra Russia e Ucraina fa impennare le quotazioni dell\'oro

Già in pochi giorni le vicende tra Russia e Ucraina hanno prodotto effetti reali, e consistenti nell’economina mondiale. Le borse sono in crisi, il rublo va in picchiata e il dollaro guarda e se la ride. Questo è il panorama che in poche ore ha fatto guadagnare quasi 10 dollari l’oncia alle quotazioni dell’oro.

Anche se oggi si è registrata una lieve flessione rispetto a ieri, ( -0,03% ) il valore dell’oro registra comunque un sostanzioso +5,09% rispetto la media dell’ultimo trimestre. In questo momento un grammo di oro 24 carati vale 31,25 €, anche se non tutti gli esperti concordano nell’attribuire una tendenza rialzista, è evidente che il clima di incertezza che regna sulla questione non può che alimentare una risalita.

Non è certo una novità che in periodi di incertezza, e questo lo è sicuramente, l’economia reale perda affidabilità e il pubblico tenda a indirizzare i propri investimenti in beni rifugio. Le commodities come l’oro sono ovviamente richiestissime e per la più semplice delle leggi di mercato il valore è destinato e crescere e possibilmente instaurare una spirale virtuosa. 

Altri metalli, come l’argento, hanno un andamento più cauto, ma a questo siamo piuttosto abituati essendo oramai un fattore endemico. Nonostante ciò anche la quotazione dell’argento registra un sonoro +4,84% rispetto alla media dell’ultimo trimestre.

La situazione rimane comunque molto instabile e può variare considerevolmente di giorno in giorno, chi può farebbe bene ad approfittare della situazione e magari fare un profitto insperato fino ad una settimana fa. Vendi il tuo oro con Portale Oro!

 

05/03/2014


Condividi l'articolo!

Hai un commento? Dý la tua!